In questi ultimi mesi la didattica a distanza è diventata il quotidiano di tantissimi studenti. Una grande opportunità che permette ai ragazzi di continuare il programma scolastico e la possibilità di mantenere un contatto quotidiano con i propri compagni e i propri insegnanti. Una modalità che però non è sempre facile da affrontare. Quali sono le difficoltà maggiori? Per gli studenti mantenere l’attenzione, per gli insegnanti riuscire a farsi ascoltare attraverso uno schermo. Affrontare la didattica a distanza con successo è comunque possibile, basterà seguire alcuni consigli. Per questo ci siamo confrontati con Linda Bertoldo, insegnante di inglese alla primaria e mamma di due bambini, che ci ha aiutati a valutare la situazione con la sua esperienza.

Scegliere un luogo silenzioso e luminoso

Individuate un luogo il più possibile tranquillo, libero da distrazioni e ben illuminato. Non è sempre facile, soprattutto se si hanno più figli e si vive in un appartamento. Ma cercare la stanza che più delle altre rispetta queste caratteristiche, aiuterà maggiormente a rimanere concentrati sulla scuola.

Organizzare il materiale con anticipo

Immaginate di andare a scuola: tenete a portata di mano libri e quaderni delle materie previste e preparate una merenda. Durante la lezione è importante non alzarsi continuamente per non distrarsi e per non creare disturbo. Prendete l’abitudine di organizzarvi fin dalla sera prima.

Definire subito delle regole precise

Le lezioni digitali hanno bisogno di regole, come accade in classe. Sarà utile definirle fin dall’inizio, ripeterle se i bambini sono più piccoli e cercare la collaborazione dei genitori. Alcuni esempi? Tenere sempre la telecamera accesa e i microfoni spenti, quando non si deve parlare. Un altro consiglio è cercare di non andare in bagno durante la lezione, aspettando le pause. Lo stesso vale per il cibo: si mangia negli intervalli tra le lezioni.

Incentivare l’autonomia

Questa indicazione vale soprattutto per i genitori. Dobbiamo immaginare che i figli siano in classe e che non possano avere sempre a disposizione il nostro intervento. Aiutate i ragazzi a gestire la didattica con i consigli che abbiamo dato sopra – la stanza giusta, materiale organizzato, rispetto delle regole – e lasciamo che imparino a fare da soli. Questo aiuterà anche i genitori a lavorare meglio in smart working o a sentirsi più sereni a lasciarli ai nonni.

Adottare gli strumenti giusti

Forse uno dei punti più importanti, perché la giusta tecnologia ci permette di lavorare senza imprevisti e senza pause. Quali sono questi strumenti? Sicuramente un pc o un tablet aggiornati e predisposti per installare le applicazioni scelte dalla scuola per la didattica. Assicurarsi poi che funzionino cuffie, telecamere e audio. E per finire fondamentale una connessione veloce e sicura, che permetta di rimanere collegati grazie ad un’altissima qualità. Per quanto riguarda Linda, che abita in collina, l’assistenza Wifiweb ha potuto verificare la situazione e consigliato di passare ad un profilo superiore per avere maggior potenza e stabilità.

Vuoi sapere la migliore connessione per la tua casa?

Verifica copertura

Inserendo il tuo indirizzo verranno visualizzate le migliori connessioni disponibili

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

*Campi obbligatori

Hai altre
curiosità?

Il nostro supporto clienti è a tua disposizione